ARCHIVIO ARTISTI

ANTONIO FARAO'

Considerato dalla critica europea uno dei pi¨ interessanti pianisti jazz dell'ultima generazione, Antonio Fara˛ fin dalla precoce etÓ di sei anni inizia a suonare: dapprima un vibrafono giocattolo, in seguito il pianoforte, del quale intraprende lo studio classico anche presso il Conservatorio G. Verdi di Milano. Ma fin da ragazzo Fara˛ dimostra uno spiccato interesse verso la musica nero-americana d'avanguardia. I suoi primi modelli di riferimento sembrano essere McCoy Tyner e Herbie Hancock e solo in seguito, Fara˛ scopre Bill Evans, pianista imprescindibile per chiunque voglia suonare jazz in trio. La carriera solistica di Antonio Fara˛ Ŕ ricca di successi sin dal principio. Si ricorda la vittoria, ottenuta nella categoria "Nuovi Talenti", al referendum indetto dalla rivista "Musica Jazz" (1991) e la chiamata a numerosi festival internazionali nei quali ha potuto suonare a fianco dei maggiori maestri del jazz contemporaneo.á Sarebbe troppo lungo elencare le prestigiose collaborazioni del pianista. Basti qui citare, in elenco sparso, Franco Ambrosetti, Daniel Humair, Gary Bartz, Lee Konitz, Steve Grossman, Tony Scott, Chico Freeman, Miroslav Vitous, John Abercrombie, Richard Galliano, Jerry Bergonzi, Charles Tolliver, Buster Williams e, tra i protagonisti della musica leggera, la grande Mina. A suggellare un percorso musicale di per sÚ straordinario, nel 1998 arriva il pi¨ prestigioso dei riconoscimenti: il primo premio al "Concorso Internazionale Piano Jazz Martial Solal", indetto dalla CittÓ di Parigi ogni 10 anni. Un evento che ha lanciato Fara˛ ancora pi¨ intensamente nei circuiti europei della musica contemporanea, e lo ha portato ad incidere, dopo alcuni dischi prodotti in Italia, due album da leader per l'importante etichetta tedesca Enja Records: "Black Inside" nel 1998 e "Thorn", nel 2001, in cui Fara˛ Ŕ accompagnato da Jack DeJohnette alla batteria, Chris Potter ai saxofoni tenore e soprano e Drew Gress al contrabbasso. Recentemente ha sostenuto un tour europeo che lo ha portato a Basilea, Salzau (Baltic Jazz Festival), Lisbona, Istanbul, Zurigo, Karlsruhe per concludersi al JazzFest di Berlino.

http://www.afarao.com/Home.html

all artists

MANCANO

ULTIME NOTIZIE

30

JUNE

MIJ 2017 - 14, 15, 16 LUGLIO

2007 - 2017: due numeri da leggere come una partenza e - per ora - un arrivo, o se si preferisce una nuova partenza. ╚ ci˛ che siamo stati capaci di fare, dieci anni di jazz internazionale che l'Assoc...

19

JUNE

Per la prima volta in Italia...

Per la prima volta in Italia il "Dave Douglas Riverside Quartet":

Dave Douglas, poliedrico trombettista due volte in lizza per le nomination del Grammy Awards, stimato ed apprezzato in...

24

MARCH

NEW RELEASE SKIDOO RECORDS!

"L'affiatamento del Trio Ŕ evidente fin dalla prima nota; sembra che a suonare sia una persona sola...sono certo che questo Trio avrÓ il successo che merita". - Max Ionata

ARCHIVIO ARTISTI

Markelian Kapedani

Markelian Kapedani Ŕ stato uno dei pi¨ significativi rappresentanti del rinnovamento culturale e soc...

LUOGHI DI MIJ

INDIRIZZI E RIFERIMENTI

FACEBOOK